Culurgiones de Casu Friscu, i ravioli sardi ripieni di formaggio

 

Dicembre, il Natale sta arrivando e si comincia a rispolverare le ricette della nostra tradizione, o si cercano alternative alla ‘solite’ ricette di casa … la Sardegna ci ricorda i suoi Culurgiones de Casu Friscu (ravioli di formaggio fresco).

I Culurgiones de Casu Friscu sono il primo piatto del pranzo di Natale sardo, deliziosi ravioli di pasta all’uovo che racchiudono un ripieno a base di formaggio pecorino, bietole, noce moscata.

La preparazione dei Culurgiones de Casu Friscu è un poco elaborata ma per bene i nostri suggerimenti, sarà possibile stupire i vostri ospiti con un piatto di pasta bellissimo e buonissimo!

Suggerimento importante: i Culurgiones devono riposare un giorno, avvolti in un canovaccio, è consigliabile quindi prepararli il giorno precedente al servizio.

Potrebbe interessarti anche Ravioli con ripieno di zucca, al burro e salvia

INGREDIENTI per 4 persone

Tempo di preparazione: 50 minuti            Tempo di cottura: 20 minuti

  • 500 gr. semola rimacinata di grano duro
  • 3 uova
  • 600 gr. formaggio pecorino sardo fresco
  • 300 gr. bietole
  • 40 gr. burro
  • farina q,b,
  • sale, pepe
  • noce moscata
  • zafferano
  • sugo di pomodoro e basilico

PREPARAZIONE

Impastare la semola con 160 gr. di acqua e una presa di sale, impastare per bene, poi aggiungere metà del burro e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Coprire con pellicola trasparente e lasciate riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo, lavare e lessare le bietole per 5 minuti in acqua bollente salata.

Trascorso il tempo di cottura, scolare le bietole, strizzarle, tritarle quindi saltarle in padella per 5 minuti con il restante burro.

In una ciotola unire il pecorino e le bietole con le uova, la farina, lo zafferano, una grattata di noce moscata, sale e pepe, mescolare a lungo per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Trasferire la pasta sul piano da lavoro infarinato e stenderla a sfoglie non troppo sottili, ricavare tanti dischi del diametro di circa 7 centimetri e farcire ciascuno con una piccola noce di ripieno.

Piegare a metà il disco e tenendolo nella mano sinistra, cominciare a chiuderlo pizzicando la punta della pasta tra il pollice e l’indice, spingere la punta delicatamente verso il ripieno.

Con il pollice pizzicare un pezzetto del lembo sinistro del bordo di pasta e stringerlo assieme al pezzetto di pasta prima spinto verso l’interno.

Continuare a pizzicare i bordi alternandoli tra destro e sinistro, scorrendo via via tutta la lunghezza del raviolo e terminarlo stringendo i bordi a forma di punta.

Ripetere l’operazione per ciascun disco, nel caso fosse troppo complessa la formatura, è possibile chiudere semplicemente la pasta premendo i bordi con i rebbi di una forchetta.

Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata, a cottura ultimata scolarli e condirli con il sugo di pomodoro e con una generosa spolverata di pecorino sardo grattugiato.

I Culurgiones de Casu Friscu sono pronti per essere serviti, buon appetito!

Potrebbe interessarti anche Conchiglioni ripieni di ricotta e prosciutto cotto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *