Home Finger Food Panissa, ricetta tipica ligure

Panissa, ricetta tipica ligure

Panissa, ricetta tipica ligure Ricetta Sprint

Panissa ligure, una ricetta della tradizione popolare con pochissimi ingredienti. La preparazione è molto facile, il risultato delizioso.

La panissa è una ricetta tìpica ligure da non confondere invece con quella piemontese, nella zona di Vercelli e Novara. Lì infatti per panissa intendono un risotto con fagioli e salsiccia o cotica di maiale, tutta un’altra cosa.

Quello ligure è un piatto ‘povero’, della tradizione popolare, ma gustosissimo. Oggi potremmo definirlo uno street food anche se on realtà esiste da secoli. Può diventare quindi un antipasto, il componente di un aperitivo. Oppure ancora, come succede con le crescentine o lo gnocco fritto, anche un secondo da accompagnare a formaggi e salumi.

In pratica ricorda molto da vicino la farinata di ceci, altra ricetta tipica della Liguria. Solo che in questo caso invece di cuocerla in forno, sarà fritta. Dei bocconcini croccanti e gustosi, da mangiare uno dietro l’altro perché davvero sarà impossibile resistere.

Potrebbe piacerti anche questa ricetta: Crepes dolci con la ricotta, soffici e delicate tentazioni da gustare

Panissa ligure, una ricetta velocissima

La parte più lunga della panissa ligure è l’impasto che deve essere tenuto in frigo per un paio d’ore a riposare. La preparazione, non ancora fritta può essere conservata in frigo anche per quattro o cinque giorni prima di essere consumata.

Ingredienti:

300 g farina di ceci
1 l di acqua naturale
5 g sale fino
pepe nero
olio di semi

Preparazione:

Panissa, ricetta tipica ligure

Cominciate la ricetta della panissa ligure setacciando la farina di ceci mettendola in una terrina capiente. Quindi aggiungete il sale e versate a filo l’acqua ,mescolando la farina con una frusta. Servirà per evitare che si formino grumi. Intanto aggiustate anche di pepe.

Panissa, ricetta tipica ligure
Panissa, ricetta tipica ligure

Quando avrete versato tutta l’acqua, continuate a mescolare per ottenere un composto fluido e omogeneo. A quel punto trasferitelo in un tegame di rame (tipo quello per la polenta) o di acciaio. Cuocete a fuoco basso mescolando di continuo con la frusta almeno fino a quando non si rassoda.

Panissa, ricetta tipica ligure
Panissa, ricetta tipica ligure

Poi continuate a girare con il cucchiaio di legno fino a che il composto non si stacca dalle pareti. Più o meno serviranno 80-90 minuti.
Esaurita la cottura ungete di olio uno stampo rettangolare tipo quelli per i plum cake e versate il composto cotto. Schiacciatelo delicatamente e livellate la superficie con la parte superiore di un cucchiaio lasciandolo raffreddare.

Panissa, ricetta tipica ligure
Quando sarà freddo, ricoprite lo stampo con della pellicola per alimenti e mettete in frigorifero per due ore circa. Una volta tirato fiori l’impasto della panissa, rovesciatelo su un tagliere e tagliatelo prima a fette e poi a cubetti (massimo 3 centimetri) .

Panissa, ricetta tipica ligure
Panissa, ricetta tipica ligure Ricetta Sprint

Arriva il momento di friggere: scaldate in una pentola l’olio di semi (arachide, girasole o mais) e quando è bello caldo immergete i cubetti di panissa. Una volta dorati, saranno pronti. Scolateli con una schiumarola e metteteli su un piatto rivestito di carta assorbente. Servite la panissa calda, da sola oppure accompagnata con salumi e formaggi assortiti.

Potrebbe piacerti anche questa ricetta: Crepes Prosciutto Cotto e Besciamella, per un primo diverso dal solito

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram.

Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube