Zeppole all’arancia e ricotta

Zeppole all’arancia e ricotta

Oggi prepariamo delle golosissime zeppole all’arancia e ricotta, si tratta delle classiche zeppole un poco modificate nella preparazione.

Si tratta di una ricetta molto semplice e veloce, le zeppole saranno soffici e deliziosamente profumate all’arancia, faranno la loro bellissima figura al buffet di carnevale.

Con questa ricetta le zeppole si friggono subito dopo averle impastate, non possono essere cotte al forno, il risultato sarebbe una specie di biscotto.

Potrebbe interessarti anche Zeppole alla Nutella

Tempo di preparazione: 15 minuti             Tempo di cottura: 15 minuti

INGREDIENTI per 4 persone

  • 300 gr. farina
  • 250 gr. ricotta
  • 1 uovo
  • 1 arancia
  • 120 gr. zucchero
  • 2 cucchiaini lievito
  • olio per friggere
  • zucchero per la decorazione

PREPARAZIONE

In una ciotola riunire la ricotta, l’uovo, la scorza grattugiata dell’arancia insieme al suo succo ed iniziare a mescolare.

Setacciare insieme la farina ed il lievito ed aggiungerli all’impasto.

Continuare ad impastare fino ad ottenere un composto morbido, compatto e liscio; avvolgerlo in pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero 10 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, trasferire il composto sul piano di lavoro infarinato, quindi iniziare a formare le zeppole.

Prendere una pallina di impasto grande quanto una noce, stenderla con i palmi delle mani e chiuderla alle estremità esercitando una leggera pressione.

Ripetere la formatura delle zeppole fino ad esaurimento dell’impasto.

Scaldare l’olio in una padella con i bordi alti e, quando sarà giunto a temperatura, friggere le zeppole senza affollare troppo la padella.

Durante la cottura le zeppole gonfieranno, girarle spesso per farle dorare uniformemente, quindi lasciarle scolare cu un foglio di carta assorbente da cucina.

Versare un poco di zucchero in un piatto fondo e passarvi le zeppole all’arancia e ricotta, quindi sistemarle nel piatto da portata e servire.

Potrebbe interessarti anche Zeppole di San Giuseppe

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *