Ciliegie sciroppate fatte in casa per decorare dolci e gelati

ciliegie sciroppate
ciliegie sciroppate – ricettasprint.it

Le ciliegie sciroppate sono un’ ideale conserva da utilizzare per farcire i nostri dolci o per spalmarla sulle fette biscottate a colazione.

Per questa preparazione sono più idonee le ciliegie duroni,in alternativa potete quelle ci di Vignola, otterrete lo stesso risultato. Dopo la preparazione, potrete gustarle dopo un mese, le dovete  conservareperò i barattoli al riparo dalla luce.
Le ciliegie sciroppate si possono utilizzare anche per guarnire i dolci.

Potrebbe piacerti anche questa ricetta: Budino facile all’arancia e cioccolato bianco, raffinatezza e golosità

Tempo di preparzione  15′

Tempo di cottura 45′

INGREDIENTI dose per 2 vasetti

• 1 kg di ciliegie
• 80 g di zucchero bianco
• 20 g di zucchero di canna
• 500 ml di acqua

Preparazione per le ciliegie sciroppate

Per preparare le ciliegie sciroppate, per prima cosa dovete procuratevi dei vasetti in vetro  con capsula metallica.
Lavate i vasetti e asciugate  per bene. Foderate una pentola larga dai bordi alti con un canovaccio pulito e sistemate i vasetti all interno, ricoprite con ulteriori canovacci, per evitare che possano urtare. Coprite con acqua la pentola fino a ricoprire i vasetti.
Portate ad ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate i vasetti nella pentola ancora 30 minuti, aggiungete i tappi gli ultimi 10 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare, tirate fuori i vasetti dalla pentola e fateli scolare su un canovaccio.
Prepariamo lo sciroppo lavando per bene le ciliegie, eliminando il picciolo e asciugatele.
Versate lo zucchero e l’acqua in una pentola, fate cuocere per circa 5 minuti o fino a quando non si sarà sciolto lo zucchero.
Lasciate intiepidire e nel frattempo ponete le ciliegie nei vasetti cercando di sistemarle in modo tale da lasciare meno spazi vuoti possibili, senza però schiacciarle troppo.
Versate lo sciroppo precedentemente preparato sulle ciliegie dentro ai vasetti, agitandoli di tanto in per fare fuoriuscire le eventuali bolle d’aria.
Riempite i vasetti fino a 1,5-2 cm dal bordo.
Chiudete i vasetti, schiacciando il centro del tappo in modo che si senta lo scatto.
A questo punto procedete con la bollitura: sistemate i vasetti in una pentola capiente, avvolgeteli separatamente in alcuni canovacci. Riempite la pentola d’acqua: il livello dell’acqua non deve superare il tappo dei barattoli, portate ad ebollizione e fare bollire per 10 minuti.
Lasciate raffreddare nella pentola i vasetti, prelevateli e capovolgeteli su uno strofinaccio.
Utilizzando i barattoli con tappi a vite, una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente. Premete al centro del tappo se sentirete il classico “click-clack”, il sottovuoto non sarà avvenuto.

Conservazione

Le ciliegie sciroppate si possono conservare fino a 3 mesi, avendo cura di tenere i vasetti in un luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce diretta. Si consiglia di attendere almeno 30 giorni prima di consumare lo sciroppo.
ciliegie sciroppate
ciliegie sciroppate – ricettasprint.it

 

Potrebbe piacerti anche: Torta allo yogurt con marmellata di ciliegie, morbida e fragrante

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Virgilia Panariello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *