Dieta Brat, per dimagrire e proteggere stomaco e intestino

Dieta Brat, per dimagrire e proteggere stomaco e intestino
Dieta Brat, per dimagrire e proteggere stomaco e intestino

La dieta Brat fa parte della nuova tendenza dell’alimentazione salutistica improntata al miglioramento del benessere generale dell’organismo oltre che alla perdita di peso. Essa è consigliato soprattutto a chi soffre di problemi gastrointestinali e vuole depurare il corpo. Questo tipo di regime ipocalorico ha origini molto antiche: pare infatti che in Sud America lo utilizzassero già per curare alcuni problemi di salute. Il nome indica i quattro alimenti previsti su cui viene elaborata l’alimentazione quotidiana. Il primo è la Banana, seguito dal Riso, Mela (Apple in inglese) ed infine Toast, ovvero il pane tostato. Questa dieta ha una durata di tre giorni in cui si possono consumare soltanto questi quattro cibi: questo vi aiuterà a disintossicarvi ed eliminare gas e liquidi in eccesso. Si tratta infatti di prodotti digeribili e leggeri, che possono essere consumati da tutti senza controindicazioni. Inoltre sono molto versatili e si prestano ad essere preparati in diversi modi, risultando sempre ottimi. Nel corso della giornata è necessario bere almeno due litri di acqua naturale, insieme a tisane ed infusi detox e drenanti.

Dieta Brat, cosa mangiare per dimagrire

Il menù tipo da utilizzare se si vuole seguire la dieta Brat, prevede a colazione una banana ed una fetta di pane tostato con un pò di miele. A pranzo scegliete un riso in bianco condito con un filo di olio extra vergine a crudo ed insaporito con erbe aromatiche o spezie. A merenda scegliete una mela, mentre a cena concedetevi una zuppa di verdure o legumi con una fetta di pane tostato. Essendo una alimentazione non equilibrata, come già anticipato, è possibile seguirla solo per un brevissimo periodo di tempo. Coloro che soffronto di particolari patologie oppure le donne in stato interessante devono assolutamente rivolgersi ad un medico specialista prima di apportare qualsiasi variazione alla propria dieta abituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *