Dieta delle 5 Porzioni, stare meglio con frutta e verdura

Dieta delle 5 Porzioni
La Dieta delle 5 Porzioni

La Dieta delle 5 Porzioni si basa sul mangiare frutta e verdure fresche di stagione nei cinque pasti principali del giorno. Funziona così.

Sono tanti gli esempi di diete che possiamo scegliere di seguire, meglio se unitamente ai consigli di un dietologo o di un nutrizionista. Tra i regimi alimentari più gettonati c’è la Dieta delle 5 Porzioni. Consiste nel seguire uno schema in grado di garantire equilibrio mangiando sano, con 5 porzioni per l’appunto di frutta e verdura. Alimenti che ci offrono i necessari sali minerali, le fibre e le vitamine delle quali il nostro organismo necessita. Come funziona la Dieta delle 5 Porzioni? Ve lo diciamo noi. Anzitutto partiamo da una premessa: mangiare una porzione di verdure con cadenza quotidiana riduce le probabilità di incappare in brutte malattie di circa il 10%.

E più se ne mangiano e più sale questa soglia di sicurezza. Ovviamente però anche il cibo salutare va assunto con raziocinio, perché troppo alla fine può addirittura risultare nocivo. Avvaletevi sempre di frutta, ortaggi e verdure fresche di stagione, per assumerne il massimo quantitativo di sostanze nutritive. Evitate invece quelli preconfezionati, che non sono affatto la stessa cosa. E meglio lavarli sotto acqua corrente fredda velocemente, anziché tenere tutto a mollo. Potete anche avvalervi di bicarbonato o sale. Per cuocere le verdure, la Dieta delle 5 Porzioni consiglia soprattutto gli alimenti al vapore o a pressione.

LEGGI ANCHE –> Dimagrire senza Dieta si può: ecco alcuni consigli utili

Dieta delle 5 porzioni, il menu tipo

Colazione: un bicchiere di spremuta fresca o un frutto a scelta, yogurt e cereali, o frullato o centrifugato.
Spuntino di metà mattina: un succo di frutta al cento per cento non zuccherato o frutta intera fresca di stagione.
Pranzo: un’insalata da alternare con una porzione di verdure cotte, oppure un piatto di pasta condito con verdure al vapore o cotte a pressione (broccoletti, carciofi, asparagi). Oppure un panino con verdure grigliate, poi macedonia di frutta fresca.
Merenda: frutta intera oppure un frullato, o ancora ortaggi crudi: una carota o un finocchio ad esempio.
Cena: zuppe e minestre di ortaggi misti oppure contorni di verdura.

LEGGI ANCHE –> Dieta del Weekend, per dimagrire di 2 kg in tre giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *