Fregola alla bottarga, oggi la Sardegna a tavola!

Oggi prepariamo un delizioso primo piatto di origini sarde: la fregola con la bottarga.

La fregola è una pasta di semola prodotta in Sardegna, attraverso il “rotolamento” della semola in un grosso catino di coccio e tostata in forno.

Si tratta un piatto tipico sardo che può somigliare al cous cous e che può essere cucinato in mille modi.

La fregola con la bottarga, insaporita da pomodorini e prezzemolo è una vera prelibatezza!

Potrebbe interessarti anche Cacciucco alla livornese

INGREDIENTI per 4 persone

300 gr di fregola sarda

bottarga di muggine grattugiata

250 gr di pomodorini pachino

1 spicchio d’aglio

olio evo

1l brodo vegetale

Sale

prezzemolo fresco

peperoncino

PREPARAZIONE

Preparare un litro di brodo vegetale.

Nel frattempo lavare i pomodorini e tagliarli in 4 parti.

In una pentola antiaderente a bordi alti scaldare 3 cucchiai di olio e soffriggere uno spicchio d’aglio sbucciato e tritato finemente insieme al peperoncino.

Far dorare l’aglio, poi aggiungere i pomodorini a pezzetti.

Saltare il tutto sul fuoco vivace per alcuni minuti, quando i pomodorini si saranno appassiti unire la fregola.

Mescolare bene il composto con un cucchiaio di legno per non far attaccare la fregola. Versare quindi il brodo vegetale bollente, mescolare ancora e cuocere per circa 10 minuti su fuoco medio o fino a quando la fregola non sarà cotta (il tempo dipende dal tipo di fregola).

Mentre la fregola cuoce, verificare e regolare di sale, procedere quindi a grattugiare la bottarga con una normale grattugia per formaggio.

Trascorso il tempo di cottura ed il brodo sarà assorbito, allontanare dal fuoco.

Distribuire la fregola nella ciotole individuali ben calde, spolverizzare abbondantemente di bottarda, decorare con il prezzemolo tritato e servire immediatamente.

La fregola alla bottarga è ora pronta per essere servita caldissima e deliziosa, buon appetito!

Potrebbe interessarti anche Pasta con acciughe e verdura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *