Gli strangozzi, un piatto tipico umbro

Gli strangozzi sono un formato di pasta lunga all’uovo simile a fettuccine, di sezione quadrata o rettangolare, conosciuti anche come stringozzi, sono un piatto che ci regala la tradizione culinaria umbra.

Presenti in tutti i menù di festa in moltissime versioni, oggi ve li proponiamo in una ricetta che racchiude tutto il sapore della tradizione umbra, gli strangozzi al tartufo.

La ricetta degli strangozzi al tartufo è semplicissima e terribilmente deliziosa, perfetta per il menù della Vigilia di Natale o del pranzo di Natale, rende il menù elegante e raffinato.

Potrebbe interessarti anche Crostini con fonduta al tartufo

Tempo di preparazione: 15 minuti Tempo di cottura: 15

INGREDIENTI per 4 persone

PREPARAZIONE

Pulire il tartufo con uno spazzolino per rimuovere ogni residuo di terra.

In un tegame abbastanza largo, scaldare un giro abbondante di olio evo, quindi porre a rosolare gli spicchi di aglio precedentemente sbucciati e schiacciati.

Nel frattempo grattugiare il tartufo.

Quando l’aglio sarà ben dorato allontanare il tegame con l’olio dal fuoco, togliere l’aglio ed unire il tartufo grattugiato.

Rigirare per far amalgamare bene il tutto ed insaporire l’olio, prendere una parte del condimento e tenerlo da parte.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e versarla direttamente nel tegame con l’olio aromatizzato.

Riportare il tegame su fuoco vivace e saltare brevemente la pasta, rigirandola per far prendere bene il condimento.

Distribuire gli strangozzi al tartufo nelle ciotole individuali, condire con l’olio aromatizzato al tartufo rimasto e servire subito.

Gli strangozzi al tartufo sono pronti per essere serviti e gustati in tutto il loro inconfondibile profumo!

Potrebbe interessarti anche Strozzapreti con zucca, porcini e ricotta salata

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *