Ritiro alimenti | carne contaminata da medicinali veterinari

Avviso di ritiro alimenti per della carne che presenta al suo interno delle tracce di medicinali veterinari. Il RASFF diffonde l’annuncio sul prodotto.

ritiro alimenti carne
RASFF notifica di ritiro alimenti carne Foto dal web

Una notifica di ritiro alimenti arriva dal RASFF. Il Sistema Rapido Europeo di Allerta per la Sicurezza di Alimenti e Mangimi fornisce la notizia che riguarda la sospensione dal commercio di carne di bufalo surgelata.

LEGGI ANCHE –> Allerta del Ministero | ‘Cozze contaminate’ | i dettagli | FOTO

Il motivo è da ricercare in un periodo troppo breve intercorso tra il trattamento previsto e la macellazione degli animali dai quali si è ricavata la carne. Il periodo di attesa è ritenuto dal RASFF non sufficiente, dal momento che vengono utilizzate delle medicine veterinarie. E questo potrebbe dare adito ad effetti collaterali anche importanti per la salute dei consumatori nel caso in cui tale prodotto venga ingerito. Infatti potrebbero esserci dei residui di farmaci destinati esclusivamente ad uso animale.

LEGGI ANCHE –> Nota urgente del Ministero | ritiro alimentare su un prodotto ittico | FOTO

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Ritiro alimenti, il prodotto è realizzato proprio da noi in Italia

Per il momento l’Ente non ha comunicato né il livello di rischio relativo a questo ritiro alimenti né l’azione intrapresa. Ma è certo che questo prodotto non si trova nei supermercati e nei punti vendita del nostro Paese. La carne sottoposta a sequestro e che molto probabilmente verrà distrutta è realizzata proprio da noi in Italia ed esportata anche in Bosnia Herzegovina.

LEGGI ANCHE –> Nestlé | disastro ambientale in fiume causa tonnellate di pesci morti

LEGGI ANCHE –> Ritiro alimentare | il RASFF sequestra aragosta contaminata da solfiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *