giovedì, 17 Giugno, 2021
Home Primo piatto Spaghetti all’assassina, la vera ricetta barese | Primo piatto sorprendente

Spaghetti all’assassina, la vera ricetta barese | Primo piatto sorprendente

Il nome è curioso, la ricetta molto facile anche da preparare a casa, gli spaghetti all’assassina un vero primo piatto doc

Spaghetti all’assassina ricettasprint

La pasta saltata in padella è una cosa, la frittata di pasta è un’altra. Ma poi c’è una terza via, quella che ci insegnano gli spaghetti all’assassina che arrivano dalla tradizione culinaria barese. Un piatto sorprendente ma anche facilissimo da preparare.

Il risultato finale deve essere quello di una pasta che scrocchia sotto i denti, condita in modo semplice con una salsa di pomodoro senza nessuna aggiunta, nemmeno di basilico. Attenzione, gli spaghetti sono cotti espressi, non servono quello del giorni prima avanzati e tenuti in frigorifero, perché non sarebbero gli spaghetti all’Assassina. E se vi chiedete perché quel nome, deriva semplicemente dall’Accademia dell’Assassina fondata nel 2013 a Bari, anche se la vera ricetta è della fine degli anni ’60.

ti piacerebbe anche:Spaghetti con melanzane e salmone | Un piatto veloce e saporito

ti piacerebbe anche:Spaghetti con agretti al profumo di agrumi | Piatto delizioso

Ingredienti:
450 g spaghetti
500 ml passata di pomodoro
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva q.b.
peperoncino q.b.

Spaghetti all’assassina, solo salsa di pomodoro?

La ricetta originale degli spaghetti all’assassina prevede l’utilizzo della salsa di pomodoro. Ma se volete, potete arricchirla con dei pomodori ciliegino o pachino tagliati in due e fatti sciogliere nella passata.

Preparazione:

ricettasprint

La ricetta è semplice e anche molto pratica. Prendete una padella ampia, in ferro oppure comunque antiaderente. Poi mettete a soffriggere abbondante olio extravergine e quando è caldo anche i due spicchi di aglio.
Poi prendete due diverse pentole basse per la salsa. In una versate 250 ml di passata di pomodoro e allungatela con un paio di mestoli di acqua cominciando a scaldarla. Nella seconda versate gli altri 250 ml di passata e riscaldatele, salandola e facendola ritirare senza nessun altro aroma.

ricettasprint

Quando gli spicchi di aglio in padella sono rosolate, adagiate gli spaghetti ancora crudi e lasciateli risottare. Per un paio di minuti fateli andare così a fiamma media, poi cominciate ad aggiungere la parte di salsa con l’acqua, quindi più liquida, lasciandola assorbire come succede per il brodo nel risotto, girando ogni tanto.

ti piacerebbe anche:Spaghetti con calamari e acciughe e pan grattato | Un piatto da provare

ti piacerebbe anche:Spaghetti saporiti con tonno fresco | Profumi e sapori mediterranei

Arrivate così alla cottura al dente degli spaghetti e solo a quel punto aumentate la fiamma al massimo unendo anche la salsa più densa. Non dovete più girare gli spaghetti. lasciandola sfrigolare per 3-4 minuti senza avere paura che bruci perché quello è l’effetto finale perfetto e che piace. In affetti una parte degli spaghetti deve essere bella croccante, quasi bruciacchiata. A quel punto togliete dal fuoco e servite questa bontà.

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

ricettasprint