Zuppa di pesce, tutto il profumo del mare

PRESENTAZIONE

La zuppa di pesce è una ricetta per me estiva, si perché è in questo periodo che troviamo i nostri pesci e frutti di mare locali.

Ragione per cui sarebbe il caso di prepararla magari domani stesso.

Sembra una ricetta complessa ma in realtà non lo è, è sufficiente del buon pesce e tanto amore nel prepararla.

Avete gente a pranzo? Volete stupirli? Non sapete cosa preparare?

Questa è la ricetta giusta per voi, primo perché è un piatto unico e se l’accompagnate ad un buon bicchiere di vino fresco avrete raggiunto l’armonia giusta da condividere con le persone a voi care.

Vediamo la lista della spesa

Potrebbe interessarti anche questa ricetta: alici in tortiera, una ricetta contadina

INGREDIENTI

Dose per 6 persone

  • 400 g di pesce san pietro
  • 1 kg di cozze
  • 1/2 kg di vongole
  • 300 g di polipetti
  • 300 g di rana pescatrice
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 g di polpa di pomodoro
  • 200 g di pomodorini pachino
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • peperoncino

PROCEDIMENTO

Spurgate le vongole e pulite le cozze.

In un tegame ampio, fate aprire appena i frutti di mare e conservateli nel loro brodo.

zuppa di pesce

In un altro tegame mettete l’olio con gli spicchi d’aglio e il peperoncino e fate soffriggere, aggiungete i pomodori pachino tagliati, insieme alla salsa, salate leggermente e aggiungete un bicchiere d’acqua, unite i polipetti precedentemente puliti, fate cuocere per per 20 minuti circa fuoco medio e coperto.

Trascorsi i venti minuti unite i tranci di pesce precedentemente puliti, aggiungete il brodo dei frutti di mare  e fateli cuocere per cinque minuti.

Spolverate con una abbondante manciata di prezzemolo, unite le cozze con le vongole e servite su delle scodelle fonde con delle fette di pane bruscate.

La vostra zuppa di pesce è pronta da gustare.

Buon appetito

Vino Consiglito: Arborea Trebbiano Secco Doc

Potrebbe interessarti anche questa ricetta: deliziosi gamberi piccanti al cocco

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *