Zuppa di fagioli neri alla messicana | Ricetta dal gusto deciso

Zuppa di fagioli neri alla messicana ricettasprint
Zuppa di fagioli neri alla messicana ricettasprint

La zuppa di fagioli neri alla messicana è una pietanza che si adatta perfettamente alla stagione fredda, perchè rende al massimo il suo sapore se assaporata calda o tiepida. Accompagnata magari da qualche crostino di pane, vi delizierà dal primo all’ultimo assaggio!

Potrebbe piacerti anche: Zuppa di fave fresche, una invitante bontà con verdure di stagione

Ingredienti

1 litro e mezzo di brodo vegetale
400 gr di fagioli neri
Cotenna di maiale 200 gr
400 ml di passata di pomodoro
Un peperoncino fresco
Carota q.b.
Sedano q.b.
Cipolla q.b.
Sale e pepe q.b.
Olio extra vergine d’oliva q.b.

Preparazione della zuppa

Per realizzare questo piatto, iniziate mettendo in ammollo in acqua fredda i legumi per circa 10 ore. Trascorso il tempo necessario trasferiteli in un colapasta e sciacquateli con acqua corrente. Prendete una casseruola e fate soffriggere in olio evo una costa di sedano, una cipolla, il peperoncino ed una carota tritati finemente.

Zuppa di fagioli neri alla messicana ricettasprint

Unite la passata di pomodoro e la cotenna di maiale e lasciate cuocere 7/8 minuti a fuoco dolce. Scaldate il brodo vegetale ed aggiungetene un mestolo alla passata. Versate anche i fagioli e coprite tutto con un altro pò di brodo caldo.

Zuppa di fagioli neri alla messicana ricettasprint

Coprite e lasciate cuocere a fuoco dolce per circa un’ora e mezza. Controllate la cottura e aggiungete altro brodo se fosse necessario. Al termine regolate di sale, mescolate e servite subito con crostini di pane.

Zuppa di fagioli neri alla messicana ricettasprint

 

Potrebbe piacerti anche: Zuppa estiva di cipolle e patate, succulenta e rustica

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *