dieta del riso di Nicola Sorrentino
dieta del riso di Nicola Sorrentino ricettasprint

La dieta del riso di Nicola Sorrentino, è un metodo efficace messo a punto dal famoso dietologo per perdere peso in poco tempo. Sorrentino è noto anche al pubblico televisivo per aver seguito molte donne dello spettacolo nei loro percorsi di dimagrimento. Una su tutte Caterina Balivo, che spesso ha parlato anche sui social di come sia riuscita ad imparare una corretta alimentazione e tornare in forma grazie ai suoi consigli. Il pacchetto nutrizionale è stato elaborato da Sorrentino in collaborazione con Riso Scotti, anche per diffondere l’idea che non tutti i carboidrati fanno male alla linea. Erroneamente infatti si pensa che pasta, pane e riso possano solo danneggiare ed anzi incrementare ulteriormente i chili in eccesso. Questa dieta invece dimostra che, con consapevolezza e razionalità, in soli sette giorni è possibile depurare l’organismo e rimuovere gli accumuli di tessuto adiposo pur inserendo i carboidrati nell’alimentazione.

Come affrontare una dieta in modo gratificante

L’analisi del dottor Sorrentino parte dalla constatazione che molti abbandonano le diete interrompendo il loro corso, a causa della difficoltà di dover pesare e dosare ogni singolo alimento. Ciò infatti genera ansia nel paziente, soprattutto nel momento in cui deve preparare i pasti da portare in ufficio, spesso beneficiando di pochissimo tempo. “Invece di consumare beveroni e barrette spesso monotoni nei gusti, la nostra dieta propone sette giorni di pasti pronti, ma nel segno della piacevolezza e pienezza del sapore. Ogni singolo cibo proposto è buono e gratificante. Insomma, niente rischio tristezza tipico da dieta restrittiva” assicura il dietologo.

Perchè la dieta del riso? “E’ vero che i carboidrati hanno un contenuto calorico considerevole, tanto che rappresentano la fonte di energia più importante per l’organismo, ma predispongono molto meno al sovrappeso rispetto a proteine e grassi” spiega Sorrentino. “Il nostro metabolismo li smaltisce rapidamente, tanto che oltre la metà delle calorie totali di una dieta dovrebbe provenire proprio dai carboidrati. Riso in primis: tra i carboidrati complessi è uno dei migliori, perché assicura una sensazione prolungata di sazietà” precisa ancora. Avendo inoltre un basso contenuto di sodio, il riso si rivela ideale anche per ipertesi e diabetici.

Dieta del riso: come funziona?

La dieta del riso prevede due regimi ipocalorici diversi a seconda che si tratti di un uomo o una donna, per soddisfare le diverse esigenze: per lui è improntato su circa 1300 calorie, mentre per lei su circa 1000 calorie. Per una settimana è proibito consumare alimenti di origine animale e latticini, in modo da attivare progressivamente il meccanismo di depurazione cellulare.

Quotidianamente è previsto il consumo di tre pasti principali integrati con merende e tisane senza coloranti o esaltatori di sapidità. Il dottor Sorrentino spiega la motivazione per cui ritiene necessario escludere alimenti di origine animale. “Numerosi studi dimostrano che uova, formaggi e carne sono ricchi di grassi saturi e colesterolo. Questi si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni e diventano responsabili dell’insorgenza di malattie cardiovascolari. Inoltre, l’eccessiva assunzione di proteine determina anche un aumento del carico di sodio che è causa di ipertensione arteriosa. Quanto al latte, evitare cibi contenenti lattosio evita il gonfiore addominale e aiuta l’organismo a espellere tossine. Un periodo di astensione non può, quindi, che fare bene”.

Chi può fare la dieta del riso? tutti coloro che non hanno problemi di salute e vogliono perdere qualche chilo oppure semplicemente sgonfiarsi. Chiaramente restano esclusi tutti i soggetti che soffrono di patologie particolari, croniche e le donne in stato interessante che devono necessariamente rivolgersi ad un medico specialista prima di apportare qualsiasi variazione alla propria alimentazione.


Menù tipo della dieta del riso del dottor Sorrentino

Il menù tipo di una giornata di dieta del riso, prevede a colazione un caffè d’orzo o caffè o tè verde con dolcificante, un bicchiere di latte di soia o latte di mandorla o uno yogurt magro, 30 grammi di cereali integrali o due gallette di riso oppure una barretta di riso e cioccolato dark.
Spuntino: Una tisana e 15 mandorle.
Pranzo: Un piatto di carciofi e patate al vapore con salsa a piacere. Merenda: 3 noci o uno yogurt magro o un croccante alla mandorla o ai pistacchi.
Cena: spaghetti di riso alla taggiasca.
Dopo cena: un frutto a piacere o un quadratino di cioccolato dark.

Per altre diete news e ricette per tutti i palati consultate le nostre pagine Facebook e Instagram