La trippa: trucchi e idee per realizzare una pietanza perfetta

La trippa: trucchi e idee per realizzare una pietanza perfetta
La trippa: trucchi e idee per realizzare una pietanza perfetta

La trippa è un piatto della tradizione contadina, per sua natura povero, ma di un gusto eccellente e che si presta a numerose preparazioni. Oltre ad essere una pietanza economica, è anche quasi priva di grassi: il suo apporto calorico è molto ridotto ed anche chi è a dieta può mangiarla con tranquillità! Vediamo insieme qualche suggerimento su come preparare la trippa in modo da ottenere un piatto perfetto.

Il primo consiglio è prestare attenzione alla qualità del prodotto: rivolgetevi sempre al vostro macellaio di fiducia per essere certi di ciò che acquistate. Tenete presente che in cottura, la trippa si riduce. Quindi considerate sempre circa 200 grammi a testa quando preventivate di cucinarla. Inoltre una nota importante è il colore del prodotto: essa deve essere grigia e non bianca. Ciò vorrebbe dire che è stata sottoposta a diversi lavaggi, perdendo le sue qualità nutritive.

La trippa: trucchi e idee per realizzare una pietanza perfetta

Come si prepara la trippa? Anche se in genere le frattaglie vengono sempre lavate, ripulitele comunque anche a casa. Portate a bollore dell’acqua con un pò di succo di limone in una pentola, scottate leggermente la trippa e scolatela. Successivamente eliminate il grasso ed i filamenti e ponetela in una ciotola con acqua fredda e limone per circa 45 minuti. A questo punto tagliatela secondo quanto richiede la preparazione che intendete realizzare. Noi vi suggeriamo una succulenta trippa alla romana, abbondante e gustosa, ma potete utilizzare anche la vostra ricetta regionale tipica. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *