Il latte per neonati può nascondere delle insidie, così come altri alimenti per l’infanzia. A volte è possibile trovare questa sostanza in eccesso.

Latte per neonati i possibili rischi
Latte per neonati i possibili rischi Foto dal web

Latte per neonati contaminato da livelli di olio di colza in eccesso. Questa è la scoperta che hanno compiuto gli esperti dell’Istituto Federale Tedesco per la valutazione dei rischi alimentari, il BFR.

Leggi anche –> Dieta della Frutta | quale e come mangiarne per dimagrire

Lo scopo era determinare gli effetti collaterali della assunzione di acido erucico contenuti nel latte per neonati artificiale od in quello di proseguimento. Inoltre tale sostanza è prevista anche in alimenti per i più piccoli.

Dei rischi in effetti ce ne sono, a causa in particolar modo di questo acido erucico, che è possibile trovare anche in dolci di vario tipo oltre che nel latte per neonati. Inoltre è presente pure in dei mangimi.

Una normativa dell’Unione Europea stabilisce nello 0,4% del totale dei grassi di un alimento la quantità massima di olio di colza tollerabile. L’acido erucico al suo interno può concorrere a causare una particolare patologia cardiaca nota come lipidosi del miocardio, che risulta comunque reversibile e curabile.

Leggi anche –> Hai comprato questo prodotto Coop? Rischi grosso | subito ritirato FOTO

 

Gli esperti hanno notato delle conseguenze negli animali, come variazioni del peso di alcuni organi interni e del muscolo scheletrico. Questo sempre in situazioni di assunzione prolungata e continua nel tempo.

Leggi anche –> Cibo per gatti | richiamo urgente per casi di pancitopenia felina | le marche

La quantità minima da potere assumere ogni giorno non dovrebbe invece superare i 7 mg quotidiani per ogni chilo di peso corporeo.

Quantità che si indica con la dicitura mg/kg p.c. L’istituto Federale Tedesco per la valutazione dei rischi ha notato come non ci siano effetti collaterali per l’assunzione di acido erucico fino allo 0,2% quotidiano in infanti fino dai 6 ai 12 mesi di età.

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

In tutti i casi occorre fare attenzione ed usare cautela, come consigliato da qualunque esperto. In caso di dubbi anche in ambito alimentare conviene sempre chiedere il consiglio di un pediatra.

Foto dal web