Lorenzo Biagiarelli maccheroncini al fumè di Maciste - RicettaSprint
Lorenzo Biagiarelli maccheroncini al fumè di Maciste – RicettaSprint

Lorenzo Biagiarelli torna indietro nel passato, alle giornate passate al mare insieme ai genitori quando in spiaggia… piccoli ricordi che riaffiorano alla memoria insieme ai maccheroncini al fumé di Maciste. Ecco il racconto dello chef.

LEGGI ANCHE -> Lorenzo Biagiarelli pasta del mentecatto | “Me lo dico da solo” | Ricetta

Lorenzo Biagiarelli, dunque, decide di presentare nel seguente modo la nuova ricetta da lui realizzata nel corso delle ultime ore: “Sì, sono i maccheroncini al fumé di Maciste. O meglio, potrebbero esserlo perché cosa contengano davvero non lo sa nessuno”.

La ricetta in questione, spiega lo chef Biagiarelli, ricorda il piatto servito da un culturista degli anni 70’ che ha aperto un locale “a sua immagine e somiglianza sulle relative alture sopra Jesu. Marche”. La cucina proposta in questo ristorante viene definita sostanziosa e muscolare sul quale lo chef spiega anche: “Sul cui menù figura da subito questa leggendaria pietanza: maccheroncini al fumé. O forse non è andata così, ma di questo piatto diventato poi imprescindibile nell’entroterra e in riviera marchigiana Maciste è riconosciuto come il sommo vate”.

Lorenzo Biagiarelli maccheroncini al fumè di Maciste - RicettaSprint
Lorenzo Biagiarelli maccheroncini al fumè di Maciste – RicettaSprint

LEGGI ANCHE -> Lorenzo Biagiarelli si cimenta nella cucina turca | Sembra pizza ma non è

Lorenzo Biagiarelli maccheroncini al fumé di Maciste | Il procedimento

Lorenzo Biagiarelli, nel post condiviso nella sua pagina Instagram ha voluto poi parlare del procedimento secondo cui viene realizzato questo primo piatto. Qui, dunque, è possibile leggere: “Il suo creatore fa soffriggere abbondante pancetta affumicata in un po’ d’olio per renderla croccante e poi la condisce con 7 spezie, come fosse libanese ma è de Roma. Noce moscata, peperoncino e coriandolo sono quelle che può rivelare, le altre bisogna desumere dal sapore glutammico del sugo e dal colore pallido della miscela che in qualche video si intravede”.

Lo chef ha poi personalizzato la ricetta nel seguente modo: “Io allora ho aggiunto pepe bianco, aglio e cipolla in polvere e poi un pizzico di paprika affumicata, per corroborare il concetto di fumé, e poi un vasetto di passata a far tirare, prima di annegare il tutto nella panna”. Poco dopo ecco che arriva anche il tocco finale per la pasta, l’ingrediente che amalgama il tutto rendendo i maccheroncini perfetti: il formaggio! Lorenzo Biagiarelli conclude il suo post dedicato ai maccheroncini fumé di Maciste nel seguente modo: “Quali formaggi? Anche qui, come con le spezie. Sono tre e l’unico di cui si abbia notizia è l’emmental, parente di quel groviera che a partire dagli anni 50 ha cominciato a imporsi in tutti i ricettari della penisola in abbinamento alla pasta- scrive lo chef-. Perciò io, a naso, ho aggiunto pure scamorza affumicata e grana, in parti uguali, a mescolare come un pazzo finché azzecca, appiccica, sì ammassa e s’ammacca”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Biagiarelli (@lorenzo.biagiarelli)

LEGGI ANCHE -> Lorenzo Biagiarelli salmone in crosta di pistacchio | Così conquista la cena

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.