Le 5 proprietà dell’uovo: è anti-colesterolo ed è ottimo per le donne incinta

Le cinque proprietà dell'uovo
Le cinque proprietà dell’uovo

Le uova rappresentano una componente fondamentale della nostra alimentazione di tutti i giorni. C’è chi le ritiene a torto dannose perché contribuirebbero ad innalzare i livelli del colesterolo, ma non è così. Ovviamente questo vale nel caso in cui non si esagera con la loro assunzione. Le osservazioni scientifiche invece hanno smentito tale affermazione ed anzi, semmai è vero il contrario: le uova fanno bene alla salute. Il colesterolo aumenta solo a causa dei grassi saturi dei latticini interi e di altri alimenti come latte, yogurt, formaggi, carne, oltre a cibi ‘spazzatura’ o comunque pieni di zuccheri, conservanti e simili.

LEGGI ANCHE —> Dieta delle Uova, per perdere 5 kg in una settimana.

Cinque proprietà dell’uovo

1. Nel tuorlo ci sono diversi sali minerali, come calcio, ferro e fosforo, con invece una contenuta traccia di sodio. Questo fa si che le uova possano essere adottate a diverse tipologie di dieta.

2. In particolare, mangiare massimo due uova ogni giorno non comporta nessun rischio per la circolazione sanguigna. È vero invece il contrario: le stesse tengono bassi i livelli di omocisteina, che invece è strettamente connesso ad un aumento di patologie cardiovascolari.

3. Un singolo uovo comporta 80 kcal oltre ad un apporto di proteine, ferro e zinco, principalmente per il tuorlo. In tutto ciò, il nostro organismo riesce ad ottenere il quantitativo necessario di sostanze nutrienti per processi quali la formazione ed il rafforzamento del tessuto muscolare, oltre che di quello immunitario in generale e della depurazione del sangue.

4. È bene per le donne incinta consumare regolarmente uova per le donne incinta: la colina contenuta al loro interno contribuisce a formare il sistema nervoso del nascituro e ad implementare la difesa contro eventuali imprevisti.

5. Infine il tuorlo contiene la zeaxantina e la luteina, le quali prevengono possibili problemi alla vista legati all’età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *