Dietologi e nutrizionisti ci consigliano quante uova a settimana mangiare. Ed anche come fare per ridurre colesterolo e problemi digestivi.

C’è uno studio proveniente dagli Stati Uniti che riguarda quante uova a settimana mangiare per potere stare bene. Un eccesso può comportare problemi inerenti il colesterolo. Ma tra i problemi riscontrati in materia, l’American Journal of Lifestyle Medicine ha fatto riferimento a come la maggior parte degli studi e delle analisi che indicano il consumo di uova come un qualcosa di rassicurante in ogni situazione sia stata finanziata proprio dalle aziende del settore.

Leggi anche –> Uova ai bambini | Quante ne possono mangiare | Fanno bene o no

Che quindi hanno fatto i loro interessi fuorviando l’opinione pubblica su questo argomento. Resta il fatto che stiamo parlando di un prodotto alimentare importante, che va assunto nelle giuste misure per non incappare in effetti collaterali per la salute. Una cosa che capita con qualunque tipo di cibo naturale e non. A volte c’è chi tende a non assumerle facendo riferimento a problemi di digestione. In realtà molto sta nella loro preparazione e cottura, oppure nell’utilizzo di certi condimenti, come suggeriscono dietologi e nutrizionisti. Chiaro che una frittata con molto formaggio o burro risulterà ben più pesante da smaltire per il nostro apparato digerente rispetto ad un semplice uovo al tegamino. Oltre a quante uova a settimana mangiare, va anche specificato il come mangiarne. E distingue tra un piatto digeribile, sano e leggero ed uno certamente gustoso ma più pesante non risulta complicato.

Leggi anche –> Dieta delle Uova | perfetta per perdere 5 kg in una settimana

Quante uova a settimana? Questo il modo giusto

Il mangiare uova comporta l’assunzione di proteine. In media uno solo ne garantisce 25 grammi, lo stesso quantitativo di proteine che troveremmo in una porzione di bistecca da 150 grammi oppure in una fetta di formaggio da 100 grammi. Poi anche chi è affetto da colesterolo comunque sbaglia ad evitare del tutto questo alimento. Il tuorlo è la parte che contiene la maggiore concentrazione di grassi, che però sono anche buoni. Nello stesso ci sono pure diverse vitamine e sali minerali dei quali il nostro organismo non può fare a meno. In particolare le vitamine A, B12 e D. Per quanto riguarda la loro conservazione, se notate delle crepe nel guscio quelle sono proprio le uova che vanno conservate per prime. Allo scopo di impedire contaminazioni interne. Inoltre è bene riconoscere anche le uova fresche da quelle che non lo sono.

Leggi anche –> Uova crude | i consigli su come consumarle e conservarle al meglio

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.