Ritiro alimentare | frammenti di vetro in bevande e Salmonella nel pollo

Provvedimenti di ritiro alimentare per vetro in bevande ed anche per diversi altri gravi motivi. Il RASFF invia le tempestive segnalazioni all’Italia.

vetro in bevande ritiro alimentare
Vetro in bevande ed altre irregolarità per diversi provvedimenti di ritiro alimentare Foto dal web

Ancora una volta il RASFF – Sistema di Segnalazione Europea di Allerta per Alimenti e Mangimi – rende nota una serie di provvedimenti di ritiro alimentare. La cosa riguarda diversi prodotti diffusi in diversi stati dell’Unione Europea. Ce ne sono 60 in tutte, ed alcune di queste riguardano l’Italia, con il Ministero della Salute già informato della cosa.

LEGGI ANCHE –> Sushi | attenti ai parassiti al loro interno | rischio concreto

La raccomandazione più impellente è inerente la presenza di frammenti di vetro trovai all’interno di alcune bevande analcoliche importate nel nostro Paese dal Regno Unito. Poi ci sono alcuni pezzi di carne di pollo – nello specifico dei quarti di coscia – infestati dal batterio della Salmonella. La loro produzione è polacca.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | 5 trucchi per evitare eccessi | E combattere l’ansia

LEGGI ANCHE –> Mangiare riso | fa ingrassare oppure no? | Il rischio è un altro

Vetro in bevande, ma non solo: segnalato cadmio nel tonno

L’Italia ha anche respinto alla frontiera dei carichi di teglie in acciaio al carbonio rivestite di teflon e prodotte in Cina. Al loro interno c’era una concentrazione eccessiva di ferro e manganese. E poi niente ingresso all’interno dei nostri confini neppure per del tonno indopacifico che arrivava dall’Indonesia. Al suo interno c’erano concentrazioni eccessive di cadmio. Ma ci sono anche dei provvedimenti di ritiro alimentare ‘inversi’, ovvero di prodotti realizzati in Italia e commercializzati all’estero. Riguardano delle salsicce refrigerate sottoposte a controllo della temperatura non adeguato per “rottura della catena del freddo”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Supermercati | No ai cibi sfusi | Ecco spiegato il perché

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *