Torta Angelica salata alla birra

Torta Angelica salata alla birra ricetta sprint

Un antipasto alternativo e gustoso? É la Torta Angelica salata alla birra, tutto quello che serve per portare in tavola un prodotto sano e genuino.

La Torta Angelica salata alla birra è una variazione di una ciambella intrecciata che normalmente è farcita con arance candite e uvetta. In questo caso invece diventa un antipasto, un secondo piatto oppure un perfetto complemento per un aperitivo.

Rispetto alla versione dolce, anche in questo caso c’è un lievitino da preparare in anticipo e per la base serve la farina Manitoba. Nelle nostra versione il ripieno è a base di salame, feta e olive. In realtà come per tutte le torte salate, potete riempirla come volete, quindi anche con una versione completamente vegetariana oppure con altri tipo di salumi, di formaggi con pasta filata che in cottura daranno un gusto unico, eccetera.

Ti potrebbe piacere : Torta di rose salata | un finger food farcito da gustare a cena

Torta Angelica salata alla birra, la ricetta

Una volta pronta,l la Torta Angelica salata alla birra può essere conservata fino ad un massimo di tre giorni sotto una campana di vetro oppure in un contenitore ermetico. Ma è possibile anche congelarla già cotta, per tirarla fuori quando serve.

Ingredienti

Per il lievitino:
135 g farina Manitoba
75 ml acqua tiepida
3 g lievito di birra secco
1 cucchiaino di malto
Per l’impasto:
400 g farina Manitoba
120 g burro
150 g birra chiara
3 tuorli
75 g parmigiano reggiano
5 g sale fino
Per il ripieno
180 g Salame
120 g pomodori secchi
100 g feta
100 g olive verdi e nere denocciolate
olio extravergine d’oliva

Potrebbe piacerti anche: Rotolo di spinaci al salmone light, ideale per un antipasto

Preparazione:

Partite dal lievitino mettendo il lievito di birra disidratato nell’acqua tiepida e fatelo sciogliere mescolando con un cucchiaino. Poi aggiungete il malto d’orzo e fatelo sciogliere. In una ciotola mettete la farina già setacciata, aggiungete il composto a base di lievito di birra e malto, quindi mescolate tutti gli ingredienti.

Impasto lievitino
Impasto lievitino FOTO ricettasprint

Trasferite l’impasto su una spianatoia e iniziate ad impastare fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Quindi mettete il lievitino in una ciotola e copritela con della pellicola trasparente. A quel punto lasciatelo lievitare per un’ora in forno spento con la luce accesa: deve raddoppiare di volume.
In una ciotola sbattete i tuorli insieme alla birra, quindi aggiungete il parmigiano (o grana padano), il sale e mescolate. Prendete una planetaria con la foglia (oppure in alternativa lavorate l’impasto a mano), mettete la farina setacciata e trasferite lì il composto di uova nella planetaria


Impastate con la foglia fino a quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati. Togliete la foglia, inserite il gancio e quindi iniziate ad aggiungere il burro già morbido a tocchetti, poco alla volta perché così si assorbirà bene.
Continuate ad impastare fino a quando il burro sarà tutto incorporato e solo a quel punto aggiungete all’impasto il lievitino, poco alla volta. Continuate ad impastare con il gancio per fare incorporare il lievitino. Poi trasferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato e continuate ad impastare per ottenere una palla liscia ed omogenea. Mettete l’impasto in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciate lievitare in forno spento con luce accesa per almeno due ore.

impasto pizza alla birra

Intanto che aspettate, preparate il ripieno: affettate a rondelle le olive verdi e nere, tagliate a dadini il salame e la feta, tagliate a pezzetti i pomodori secchi. Poi tenete tutto da parte.
Passate le due ore, riprendete l’impasto lievitato e stendetelo con una mattarello fino ad uno spessore di mezzo centimetro. Alla fine dovrete ottenere un bel rettangolo di pasta sfoglia. Spennellatela con dell’olio extravergine d’oliva e spargete sopra tutti gli ingredienti del ripieno. Iniziate ad arrotolare la sfoglia da uno dei lati più lunghi stringendo bene per non lasciare uscire il ripieno.

Sgombri al Forno con Patate ed Olive
Arrotolate bene e poi tagliate il rotolo a metà (usate con un coltello dalla lama e infarinata perché non si attacchi alla pasta). Separate le due parti e cominciate ad intrecciarle tenendo la parte tagliata verso l’alto. Con la treccia formate una ciambella e unite le due estremità sovrapponendole-. Poi mettete la vostra Angelica salata in una teglia foderata con carta forno. Quindi fate lievitare per almeno 30 minuti in forno spento con la luce accesa, deve raddoppiare il volume.
Passata la mezz’ora che serve, infornate la vostra angelica in forno statico preriscaldato a 180° per 35, massimo 40 minuti. Quando la superficie è bella dorata, sfornate l’Angelica salata alla birra e fatela intiepidire prima di servirla.

Torta Angelica salata alla birra ricetta sprint

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *