Torta Saint Tropez alla crema pasticcera | una dolce carezza nel piatto

Un dolce di origine francese amato in tutto il mondo. La Torta Saint Tropez è un mix di brioche e crema pasticcera, per un gusto finale eccellente

Torta Saint Tropez ricettasprint

La Torta Saint Tropez è la versione italiana, molto simile all’originale, di un dolce che festeggia 65 anni. É Tarte Tropezienne, nata sulla Costa Azzurra e diventata un mito esattamente come i divi del cinema. Una base morbidissima di brioche e un ripieno goloso di crema pasticcera. Non esattamente quello che serve quando siete a dieta, ma per una volta potete anche sgarrare.

La ricetta originale della torta è segretissima, ma è stata replicata talmente tante volte che è ormai diventata patrimonio della cucina. Uno dei segreti è abbondare nella farcitura: dovete essere generosi, senza problemi. L’altro segreto è nei tempi perché non dovete avere fretta. Anzi, la base di brioche potete prepararla la sera prima per avvantaggiarvi

Potrebbe piacerti: Crema pasticciera con latte di mandorla e albumi. Tutte proteine!

Ingredienti:
Per la base
300 g di farina 0
15 g di lievito di birra
150 g di burro
45 g di zucchero granulato
3 uova + 1 tuorlo d’uovo
4 g di sale
1 limone
100 g di zucchero semolato
Per la crema pasticcera
500 ml di latte
3 tuorli d’uovo
60 g di farina 0
1 baccello di vaniglia
75 g di zucchero semolato
2 cucchiai di fiori d’arancio
Per la panna montata
130 g di panna montata
1 cucchiaio di zucchero a velo

 

Torta Saint Tropez alla crema pasticcera

La Torta Saint Tropez può essere conservata in frigo al massimo per 2 giorni. Meglio metterla in un contenitore ermetico e non farle prendere aria.

Preparazione:

ricettasprint

Partite dalla base della torta. Nel boccale del robot da cucina mettete la farina, lo zucchero a velo, il sale, il lievito e le uova. Azionate e mescolate per 5 minuti, poi aggiungete il burro morbido (se fa freddo tiratelo fuori almeno 20-30 minuti prima) e la scorza di limone. Continuate a mescolare ancora per 5 minuti. Poi mettete in frigorifero coperto con un canovaccio per una notte.


Il giorno dopo stendete l’impasto con un mattarello fino ad uno spessore di circa 1,5 cm e 20 cm di diametro. Poi mettete in uno stampo e coprite con un canovaccio per farlo lievitare a temperatura ambiente circa 2 ore.

potrebbe piacerti: Base per crostata morbida | pronta per essere farcita

Intanto che aspettate, preparate la crema pasticcera. Mettete a bollire il latte con il baccello di vaniglia già aperto e in una ciotola sbattete i tuorli e lo zucchero a velo. Poi aggiungete la farina, versate sopra il latte bollente, mescolando velocemente con una frusta a mano.
Aggiungete 2 cucchiai di fiori d’arancio e mescolate. Versate in una pentola e cuocete per 3-4 minuti. Appena bolle, spegnete. Quando la crema è addensata, versatela su una teglia da forno e copritela con pellicola trasparente lasciandola raffreddare rapidamente.

Crema pasticciera con latte di mandorla e albumi
Crema pasticciera con latte di mandorla e albumi

Quando la brioche è lievitata spennellate con un tuorlo d’uovo diluito in poca acqua e cospargete di zucchero granulato. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30-35 minuti. Quando la brioche è cotta, tirate fuori dal forno e lasciatela raffreddare. Quindi tagliatela a metà nel senso longitudinale per avere una parte di sopra e una di sotto.
Infine preparate la crema per il ripieno. Mettete nel congelatore la ciotola del robot, la frusta e la crema pasticcera per 5 minuti. Poi montate la crema a velocità media costante, aggiungete lo zucchero a velo e aumentate la velocità fino a quando la crema è solida.
Quando si è raffreddata, mescolatela con la panna montata e poi potete farcire. Spalmatela su tutto il disco, chiudete con la parte di sopra e cospargete di zucchero a velo. Tenete al fresco sino al servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *