Un aperitivo può salvare la vita
Un aperitivo può salvare la vita

Un aperitivo può salvare la vita? Secondo quanto riporta il dottor Julio Cesar Batista Ferreira, professore dell’Istituto di Scienze Biomediche dell’Università di San Paolo, l’assunzione di alcool può essere miracolosa per la salute del sistema cardiovascolare. L’equipe di ricerca brasiliana infatti, ha prodotto artificialmente un grave evento cardiaco su cinque gruppi di topi. Alcuni di essi sono stati sottoposti per un periodo ad un trattamento con etanolo. In questi ultimi il muscolo cardiaco ha perso il venti per cento di cellule in meno, rispetto ai topi non trattati.

Un aperitivo può salvare la vita: ecco la conferma

Il risultato sarebbe dovuto all’azione dell’enzima Aldeide Deidrogenasi-2 (ALDH2) che inibisce l’azione di una potente tossina rilasciata durante la fine dell’attacco ischemico e che distrugge i nuclei cellulari. Se ciò fosse definitivamente confermato, potrebbe essere utile per realizzare dei farmaci salvavita per il cuore. Attenzione però a non esagerare con il consumo di alcool. Una smodata assunzione infatti ha come effetto una eccessiva produzione dell’ALDH2, che invece causa un maggiore danno cellulare al muscolo cardiaco. Bisogna però anche tener conto di eventuali intolleranze non manifeste. Alcuni soggetti infatti non reggono affatto l’alcool e ciò implica un rischio più alto nella funzionalità dell’enzima.