Alessandro Borghese giorno indimenticabile - RicettaSprint
Alessandro Borghese giorno indimenticabile – RicettaSprint

Alessandro Borghese ha trovato formula perfetta per raccontarsi ai fan condividendo con loro anche il ricordo di uno dei giorni più brutti della sua vita… vissuto proprio sulle navi da crociera.

LEGGI ANCHE -> Alessandro Borghese nostalgia canaglia | La foto amarcord dello chef

Nel secondo appuntamento con Kitchen Podcast Alessandro Borghese ha deciso di raccontare quella per lui ha rappresentato una fase importante della sua carriera, ovvero gli anni vissuto abbordo delle navi da crociera. La decisione di salpare per lo chef è arrivata quando, poco più che diciassettenne, capì che la cucina poteva essere la sua strada ma che avrebbe potuto capirlo davvero se avesse messo in gioco sé stesso ogni giorno ritmi serrati e cucinare, cucinare, cucinare, cucinare…

Un’esperienza molto forte per lo chef, che gli ha permesso di girare il mondo, spaziare tra le tradizioni e avere la certezza che quello sarebbe stato comunque il suo futuro e quindi in una cucina a fare ciò che più ama al mondo, avviando così la sua carriera.

Per approfondire le proprie abilità Alessandro Borghese rimase in mare tre anni, una lunga vacanza per certi versi, ma una palestra di vita importante che l’ha reso protagonista di un evento che ha segnato la storia navale: il secondo incendio dell’Achille Lauro, la nave invase dalle fiamme già nel 1939 e che una volta rimessa in mare conclude gli anni di gloria con un nuovo incendio nel 1994, anno in cui Alessandro Borghese si trova impegnato nelle cucine.

Alessandro Borghese giorno indimenticabile - RicettaSprint
Alessandro Borghese giorno indimenticabile – RicettaSprint

LEGGI ANCHE -> Alessandro Borghese chiodo fisso in testa | “Rubare i trucchi del mestiere”

Alessandro Borghese giorno indimenticabile | L’incendio sull’Achille Lauro

Lo chef Borghese nel corso della sua carriera ha sempre parlato degli anni trascorsi in mare, e anche il giorno indimenticabile dell’incendio avvenuto sull’Achille Lauro. Momenti di paura in cui la vita di tutti gli ospito della nave era messa in pericolo.

Ascoltando il Kitchen Podcas è possibile sentire Alessandro Borghese che raccontando il tempo trascorso sulle navi da crociera ha spiegato come tra i suoi momenti preferiti di quei “viaggi infiniti”, come lui stesso li chiama. C’erano le lunghe passeggiate nel mercato delle città a cui approdavano e non solo. Lo chef continua il racconto ai microfoni del podcast dicendo: “Alternavo giorni con la testa china sui fornelli, e altri in cui alzavo gli occhi al cielo e respiravo un’aria nuova. A bordo succedeva di tutto, si potevano conoscere persone diverse tutte le sere ma potevano accadere anche dei fatti incredibili… che avrebbero lasciato a bocca aperta anche Hitchcock!”.

Alessandro Borghese condivide con i fan quello che per lui è stato comunque uno dei giorni più difficili della sua vita: “Il 30 novembre del 1994 ero abbordo dell’Achille Lauro quando scoppio un incendio nella sala macchine. Un incendio che, due giorni dopo, la fece affondare nell’Oceano Indiano”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandro Borghese Official (@borgheseale)

LEGGI ANCHE -> Alessandro Borghese il post Capodanno | Lo chef non può nasconderlo

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.