Alimenti contaminati | pesticidi in migliaia di campioni | EFSA non fa niente

L’EFSA compie due studi che riportano la presenza di pesticidi e diserbanti in tantissimi alimenti contaminati. Ma non prende alcun provvedimento.

alimenti contaminati
EFSA ritiene innocui diversi tipi di alimenti contaminati da pesticidi Foto dal web

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha reso noto i risultati di due studi relativi alla presenza di sostanze tossiche in numerosi alimenti contaminati. Da quanto si apprende emergerebbero delle conseguenze sulla tiroide e sul sistema nervoso a seguito di una assunzione di tali alimenti nel lungo periodo.

LEGGI ANCHE –> Ritiro alimentare | pesticidi e Salmonella in riso e carne di tacchino

Secondo l’Ente, alla fine non sussisterebbero dei rischi  concreti. Questo non comporta di conseguenza neppure la differenziazione di normative per le diverse categorie rispettivamente di adulti e bambini. Eppure queste sostanze, tracce multiresidue di diserbanti, nel 2018 erano presenti nel 40% dei 9939 campioni di frutta analizzate allora. Ed il 15% degli stessi presentava anche più tracce di pesticidi diversi, fino anche a 9 tipi. In particolare questo veniva osservato nelle fragole e nell’uva (6), in assoluto tra gli alimenti contaminati in maniera più evidente.

LEGGI ANCHE –> Salmonella | carne contaminata subito ritirata dal commercio

Alimenti contaminati, perché EFSA non interviene?

Una cosa che, a detta di molti – anche addetti ai lavori – dovrebbe essere sufficiente per richiedere un intervento urgente da parte dell’EFSA. Che invece, come detto, non ravvede alcun pericolo o presunto tale. Le ricerche che lo stesso istituto ha compiuto sono state effettuate in nove Paesi dell’Unione Europea, Italia compresa, nell’arco del periodo che va dal 2014 al 2016. In molti si domandano per quale motivo EFSA non abbia preso gli opportuni provvedimenti.

LEGGI ANCHE –> Richiamo alimentare | il Ministero ritira una marca di cereali | FOTO

LEGGI ANCHE –> Supermercati aumenti prezzi | Antitrust indaga su diverse catene

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *