antonella clerici

 

Antonella Clerici ha senza dubbio un posto importante nel panorama televisivo italiano, ma che riuscisse a scalzare gli chef stellati nessuno se lo sarebbe aspettato. Ben diciotto anni alla conduzione del primo cooking show “Made in Italy”, con una presenza costante dietro i fornelli, certamente le avrà fruttato qualche conoscenza tecnica più dettagliata. Lo ha spesso dimostrato, anche sui social network, pubblicando le sue interpretazioni di ricette dei suoi amici cuochi che l’hanno supportata nel corso delle edizioni de “La prova del Cuoco”. Certamente la perfezione non è il suo forte, ma pare che il gusto non abbia nulla da invidiare alle creazioni originali, almeno dai commenti di coloro che li hanno assaggiati!

LEGGI ANCHE -> Antonella Clerici: “Benedetta Parodi mi ha vendicata: ecco cosa è accaduto con la Isoardi”

Antonella Clerici sostituisce gli chef stellati: sarà lei la protagonista!

In ogni caso, la novità in questione non riguarda la partecipazione ad alcun talent show a tema culinario, come molti potrebbero sospettare. Si tratta invece della partecipazione ad un evento mondano molto importante: “Di Gavi in Gavi”, una manifestazione dedicata al famoso vino bianco piemontese che raggrupperà le eccellenze enologiche del territorio. Nelle ultime edizioni avevano patrocinato e presenziato all’evento personaggi quali Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Carlo Cracco. Quest’anno la madrina d’eccezione sarà invece Antonella Clerici, che con la sua verve riuscirà certamente a rendere spumeggiante la presentazione della tre giorni.

L’evento si svolgerà quest’anno dal 7 al 9 giugno e sarà associato al Premio “Gavi La Buona Italia 2019”. Riconoscimento di rilevanza nazionale che da cinque anni ha il compito di segnalare le eccellenze nostrane nella valorizzazione delle filiere enogastronomiche. Ci sarà anche una sezione dedicata allo “Smart Wine” per diffondere l’innovazione digitale nel settore vitivinicolo, con l’annessa premiazione delle aziende che hanno acquistato valore economico, sociale e commerciale mediante l’implementazione di questi sistemi.

Il programma dell’evento, tra conoscenza del territorio ed eccellenze vinicole

Dopo aver anticipato quanto previsto nel giorno dell’apertura della manifestazione, vediamo invece il programma seguente. Sabato 8 giugno tre Gavi Masterclass consentiranno di conoscere il Gavi docg in diversi contesti, grazie ad alcuni ospiti tra i più autorevoli dell’enologia nazionale. Tra questi Gianni Fabrizio (Guida Gambero Rosso), Alessandro Torcoli (Civiltà del bere), Antonio Paolini del Gruppo Espresso, ed Andrea Gori (Intravino, Trattoria da Burde). I temi saranno: Cortese, Timorass il Gavi incontra lo Chablis, grande bianco di Borgogna. Il Gavi dialoga con gli altri vini bianchi piemontesi: Arneis, Erbaluce, Timorasso, Favorita, Cortese Alto Monferrato, Nascetta. Il Gavi si degusta nelle sue diverse tipologie abbinato a ricette create ad hoc dalla Scuola della Cucina Italiana.

Domenica 9 giugno l’evento prevede “Destinazione Gavi”: il pubblico sempre più folto dei Wine Lover e dei “viaggiatori di gusto” è invitato alle diverse esperienze che il territorio del Gavi propone. Dalla mattina le corti private del borgo di Gavi aprono le loro porte per un assaggio di tutto il buono della D.O. con le etichette dei produttori del Gavi abbinate ai prodotti tipici locali. I visitatori saranno accompagnati da Antonella Clerici, narratrice ed ambasciatrice per un giorno delle buone storie del Gavi. Allo stesso tempo, nel territorio vengono organizzate esperienze diverse: dallo shopping all’enoturismo, dal trekking alle degustazioni serali nelle Cantine del Gavi. Inoltre ci saranno anche diversi spettacoli musicali, concerti e letture sul tema.

LEGGI ANCHE -> Cannavacciuolo confessa: “Ho rotto ottocento uova..”

Antonella madrina d’eccezione: ecco il perchè della scelta

La presenza della Clerici quindi avrà grande importanza anche per evidenziare la bellezza del territorio, oltre che l’eccellenza della produzione vinicola. La zona interessata infatti ospita anche l’area Archeologica di Libarna e le incontaminate Aree Protette dell’Appennino Piemontese che arriva fino a Genova. La bionda conduttrice è ormai quasi “di casa” in quelle zone. Arquata Scrivia infatti, il paese in cui si è trasferita insieme alla figlia Maelle ed il compagno Vittorio Garrone, dista appena un quarto d’ora da Gavi, il comune da cui nasce il grande bianco piemontese. Probabilmente è stato proprio questo il motivo che ha spinto gli organizzatori dell’evento a scegliere la Clerici quale madrina della manifestazione. Nell’ottica di proporre una conoscenza più approfondita delle zone circostanti, non solo dal punto di vista vitivinicolo, chi meglio di Antonella poteva rappresentare il territorio? Certamente come sempre, la conduttrice sarà all’altezza del compito.

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram.

Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore