I dettami della dieta del professor Migliaccio, concepita dallo stimato e compianto professionista e che ha aiutato in tanti.

La Dieta del professor Migliaccio
La Dieta del professor Migliaccio Foto dal web

Dieta del professor Migliaccio, questo è uno dei metodi più efficaci che ci siano per perdere peso in pochissimo tempo. Il compianto professionista scomparso nel gennaio del 2020 aveva concepito uno schema alimentare semplice ed efficace, capace di far smaltire 2 kg nel giro di appena 3 giorni.

La dieta del professor Migliaccio è ipocalorica, per questo motivo non va seguita per più di 72 ore. Con essa si consiglia comunque di assumere un quantitativo minimo di 2 litri di acqua ogni giorno e di fare attività fisica costante anche a livello non elevato.

In tal senso va bene una passeggiata a passo svelto per una quarantina di minuti anche 3 o 4 volte a settimana. È vero che con la dieta del professor Migliaccio si perde peso nel brevissimo periodo, ma il compianto dottore ha sempre consigliato poi di moderare l’assunzione di alimenti non salutari come fritture, dolci e quant’altro.

Questo in favore di una alimentazione più sana che poggi su frutta e verdure fresche di stagione, sulla frutta secca, sul pesce, su una giusta assunzione di carboidrati giornaliera e con la integrazione di cibi quali uova ed ogni tanto carne rossa. Ovviamente, prima di

Leggi anche –> Come avere una birra in lattina fredda in soli 5′: i trucchetti infallibili

Dieta del professor Migliaccio, il menu tipoPrimo giorno

Colazione: latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
Spuntino: un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.
Pranzo: tonno sott’olio sgocciolato una confezione da g 80; pomodori o insalata o fagiolini; pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.
Merenda: un cioccolatino da g 10 o un mandarino.
Cena: petto di pollo g 130 (peso netto e crudo); insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio extravergine d’oliva; pane g 40 (mezza rosetta).

Leggi anche –> Richiami alimentari | i provvedimenti urgenti della settimana

Secondo giorno, i consigli

Colazione: latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
Spuntino: un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.
Pranzo: formaggio light spalmabile g 60; pomodori o insalata o fagiolini a piacere; un cucchiaino di olio pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.
Merenda: un cioccolatino da g 10 o un mandarino.
Cena: pesce g 140 (peso netto e crudo); insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40 (mezza rosetta)

Leggi anche –> Supermercati vuoti | in GB manca la merce | gravi i motivi

Terzo giorno, cosa mangiare

Colazione: latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: Tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
Spuntino: un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.
Pranzo: un uovo con due albumi; pomodori o insalata o fagiolini a piacere; un cucchiaino di olio pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.
Merenda: un cioccolatino da g 10 o un mandarino
Cena: mozzarella light g 125; insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40 (mezza rosetta)

tTtto un pasto può essere sostituito da: 130/150 g di pizza al taglio o da 50 g di pane con 30 g di companatico a piacere (salame, mortadella, prosciutto e/o formaggio ecc..).
Le verdure indicate possono essere sostituite da altri tipi sempre con quantità a piacere.
Un cucchiaio di crusca d’avena al giorno, preferibilmente al mattino, oppure, potete seguire questo menu d’avena:

Leggi anche –> Ossido di etilene | richiamato ingrediente da cucina contaminato | FOTO

Altri consigli importanti

Prima di cominciare sia la dieta del professor Migliaccio che qualsiasi altro tipo di regime alimentare, consultate un dietologo od un nutrizionista. Non agite da soli se soffrite di una qualche patologia o se siete donne incinte.

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.

Foto dal web