I discorsi relativi alla utilità ed alla salubrità dei dolcificanti cozzano contro i risultati mostrati da diverse osservazioni accademiche.

Foto dal web

Dolcificanti, non fanno affatto bene secondo un recente studio condotto da esperti della Ben-Gurion University di Israele. In base a quanto da loro osservato, prodotti dolcificanti impiegati per aromatizzare il caffè, altre bevande e dolci in genere sarebbero del tutto negativi.

In particolar modo emergono disguidi causati dai dolcificanti in materia soprattutto in relazione ai processi digestivi. Saccarina, sucralosio, aspartame e simili altererebbero il microbiota intestinale.

Questo nonostante ci vengano proposti come sicuri. Ma ci sono dei casi a questo punto conclamati per i quali la flora dell’intestino, che è fondamentale per portare a compimento la digestione, risulterebbe alterata e non di poco.

Questi dolcificanti renderebbero nulla la funzione svolta sui microbioti. Non li uccidono ma ne limitano pesantemente il prezioso operato. La cosa trova conferma anche in seguito ad uno studio italiano realizzato al “Ramazzini” di Bologna, come riportato da “Il Salvagente” nell’ormai non più vicino 2016.

Dolcificanti, le analisi che li stroncano sono diverse

Tra l’altro altre osservazioni hanno fatto emergere un aumento di casi di tumori in cavie da laboratorio alimentate con aspartame, sottoposto loro quotidianamente in quantità rilevanti.

Leggi anche: Listeria monocytogenes | contaminata carne di provenienza estera

Lo stesso capitava anche con il sucralosio, con la comparsa di altre malattie differenti ma altrettanto gravi.

Leggi anche: Mercurio nel pesce spada | contaminazione pesantissima | i dettagli

Leggi anche: Farmaco richiamato | sette lotti tolti dalle farmacie | FOTO

E questi studi hanno spinto alcune grosse aziende a rinunciare ad alcuni tipi di dolcificanti proprio come sucralosio ed aspartame, sostituendoli con altri.

Foto dal web

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.