MasteChef ha cambiato la cucina - RicettaSprint
MasteChef ha cambiato la cucina – RicettaSprint

Sono trascorsi dieci anni dalla prima edizione di MasterChef, un programma che ha permesso a molte persone di realizzare il loro sogno culinario ma che ha anche cambiato il modo in cui si parla di cucina. A parlare dell’impatto che ha avuto MasterChef nella quotidianità è stato proprio Antonino Cannavacciolo.

Nell’ultimo decennio sono aumentati notevolmente i programmi che parlano di cucina e che raccontano come giostrarsi in questo campo, dalla realizzazione delle ricette a tutto ciò che riguarda questo mondo. MasterChef, ad esempio, ha permesso al pubblico italiano di conoscere chef stellati come appunto Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo che da anni, orami, sono il pilastro del talent show.

In particolar modo, lo chef Cannavacciuolo si è concesso una luna intervista durante la quale ha voluto parlare degli effetti che il programma di Sky ha avuto sulle persone dichiarando: “Sicuramente MasterChef ha cambiato proprio il linguaggio della cucina perché oggi, parlo per le persone al di fuori del nostro lavoro, perché per quanto riguarda il professionista non è cambia tanto… io parlo per il popolo, la gente che prima era lontana dalla cucina e la vedeva come una cosa: ‘Vado al ristorante, no cucino’”.

MasteChef ha cambiato la cucina - RicettaSprint
MasteChef ha cambiato la cucina – RicettaSprint

LEGGI ANCHE -> Antonino Cannavacciuolo chef in affari | Il segreto del suo business

LEGGI ANCHE -> Antonino Cannavacciuolo ricordo del passato | Confidenze in video

MasterChef ha cambiato la cucina | Cannavacciuolo: “Un beneficio…”

Ebbene sì, in questi lunghi dieci anni di messa in onda MasterChef ha cambiato l’approccio delle persone nei confronti della cucina, così come ha spiegato appunto lo chef Cannavacciuolo:

“MasterChef ha portato tante persone in cucina a cucinare, e questo per il nostro lavoro è un bene perché parliamo di prodotti, a livello mondiale, parliamo di tecniche, di linguaggio, di freschezza, di cottura, di marinatura… è un qualcosa che in cucina non si era mai vista, tutte queste sfaccettature del cibo. Ciò ha portato, secondo me, un beneficio ai ristoranti perché le persone arrivano più preparati. Quando si va a fare la spesa si legge l’etichetta, cosa che un tempo era abbastanza contro luogo, una volta entravi e prendevi quello che prendevi e non ci facevi caso”.

L’intervista di Antonino Cannavacciuolo si conclude poi con una riflessione sull’uso dei social e appunto il rapporto con la cucina: “Il rapporto tra cucina e i social network, secondo me, è molto importante. Devi dare certezze ed essere sincero, non devi barare. I social sono così: nel momento in cui tu bari perdi. Nel momento in cui ti faccio vedere quello che sto facendo e quello che poi troverai, allora è bingo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Cannavacciuolo (@antoninochef)

LEGGI ANCHE -> Antonino Cannavacciuolo riflessioni natalizie | Le feste secondo lo chef

LEGGI ANCHE -> Antonino Cannavacciuolo effetto magico del gianduia | Segreto da chef

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube.