Se vi state chiedendo quali siano le migliori marche di yogurt, sappiate che ben in poche soddisfano un requisito alimentare fondamentale.

Marche migliori di yogurt, quali sono? C’è una classifica di qualità stilata in base a diversi valori, che includono i valori nutrizionali, la chiarezza del packaging, il materiale utilizzato per le varie confezioni, la distribuzione e relativa facilità di reperimento sul mercato ed ovviamente il prezzo.

Diverse confezioni di yogurt al supermercato
Diverse confezioni di yogurt al supermercato (Pixabay)

E ne viene fuori che le marche migliori di yogurt sono veramente poche. Perché la maggior parte dei prodotti presi in disamina in questa rilevazione presentano invece degli aspetti decisamente poco incoraggianti.

Lo studio su quali siano ad oggi le marche migliori di yogurt porta la firma della inglese School of Food Sciences and Nutrition dell’Università di Leeds. Risale al 2018 e ha coinvolto ben 900 nomi presenti ancora oggi sul mercato. Nonostante siano trascorsi degli anni, c’è ancora una elevata percentuale di situazione invariata ancora oggi.

Questi yogurt erano e sono presenti sul mercato britannico, e sono dedicati in molti casi specificamente per i bambini oppure per chi predilige alimenti bio, gluten free e dietetici. Ma alla fine è emersa una elevata quantità di zuccheri in quasi tutti questi tipi di prodotto.

E questa cosa non può lasciare tranquilli neppure per quanto riguarda il resto del mondo, Italia inclusa.

Migliori marche di yogurt, pochissime sono quelle con i giusti valori di zuccheri

Fino a prova contraria, è lecito diffidare di quelle che sono le tecniche di produzione industriale del settore, dal momento che è prassi diffusa fare ricorso ad additivi aggiunti e ad altre sostanze per fare si che il prodotto finale risulti essere più appetibile sia in sapore che nell’aspetto.

Uno yogurt magro con delle more aggiunte
Uno yogurt magro con delle more aggiunte (Pixabay)

Potrebbe interessarti anche: Burro, come riconoscerlo dalle imitazioni: occhio alle brutte sorprese

Il test inglese ha mostrato un contenuto medio di zuccheri di circa 13,4 grammi per ogni 100 grammi di yogurt. Ed è emerso come il 91% addirittura degli articoli alimentari sottoposti ad osservazione sia poi risultato con valori contrastanti e con una presenza di zuccheri decisamente in eccesso.

Potrebbe interessarti anche: Pesce nel frigo | per quanto tempo si può conservare? Non sbagliare

La cosa deve fare preoccupare specialmente perché è da motivi simili che sorgono problematiche come la obesità infantile e la predisposizione a carie e ad altre patologie. Il tutto già in tenera età. L’assunzione in eccesso di questi zuccheri, come anche di dolcificanti artificiali, additivi ed altri, può comportare delle conseguenze sulla salute.

Potrebbe interessarti anche: Carta stagnola cancerogena, non devi superare il limite massimo nel cibo

Quali sono le scelte migliori? Quelle che portano a comprare yogurt greco o naturale, che alla fine contiene un quantitativo inferiori di zuccheri, stando a questo studio. Per insaporirli poi si consiglia di sbucciare della frutta fresca e di ridurla in pezzettini, aggiungendola direttamente nel vasetto. Per i bambini questo è un ottimo esempio di merenda salutare.

Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata a tutte le nostre VIDEO RICETTE puoi visitare il nostro canale Youtube