Pici al ragù bianco, un primo piatto squisito per un pranzo goloso

pici al ragù bianco
pici al ragù bianco

Pici al ragù bianco, un primo piatto squisito per un pranzo goloso

Bontà all’ennesima potenza con i pici al ragù bianco, una pasta che trova le sue origini nelle sapienti mani delle massaie toscane. Dal sapore intenso ed appetitoso, conditi con un sugo prelibato che incontra i gusti di tutti, sarà la pietanza caratteristica del vostro menù! Vediamo insieme come realizzarla con le indicazioni di ricetta sprint.

Potrebbe piacerti anche: conchiglioni ripieni con ragù, salsiccia e besciamella

Ingredienti per 4 persone

350 gr di pici
100 gr di carne macinata di vitello
150 gr di carne macinata di manzo
200 gr di carne macinata di maiale
Uno spicchio di aglio
Una cipolla
Una carota
Sedano q.b.
Peperoncino fresco q.b.
Alloro q.b.
Salvia q.b.
200 ml di vino rosso
Olio Extravergine D’oliva q.b.
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.
Pecorino Romano q.b.

Preparazione dei pici al ragù bianco

Per realizzare i pici al ragù bianco, dovete innanzitutto preparare il sugo: lavate bene la carota ed il sedano e tagliateli a pezzettini. Prendete una padella capiente e versate abbondante olio extra vergine di oliva: aggiungete poi le verdure e la cipolla tritata finemente.

Fate soffriggere, poi unite le carni macinate e regolate di sale. Coprite e lasciate cuocere a fuoco dolce per una ventina di minuti. A metà cottura unite il vino rosso e fate sfumare. Aggiungete anche l’alloro e la salvia, in modo da aromatizzare il sugo.

Intanto mettete su la pentola con abbondante acqua salata in cui andrete a cuocere la pasta. Appena raggiungerà il bollore, calate i pici e lessateli per il tempo indicato, scolandoli leggermente al dente.

Mantecate la pasta nel ragù in modo da insaporirla, eliminate le foglie di salvia ed alloro e servite i vostri pici al ragù bianco ben caldi con una spolverata di prezzemolo tritato finemente.

pici al ragù bianco
pici al ragù bianco

Potrebbe piacerti anche: lasagne agli spinaci con ragù di carne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *